AVA GARDNER TRASLATA A SMITHFIELD

by F. Terenzi / febbraio 15. 2019

La salma dell’attrice è stato traslata da Londra, dove viveva, a Smithfield, Carolina del Sud, la cittadina americana di cui era originaria, per essere sepolta nella tomba di famiglia. Ai suoi funerali nessuna presenza di Hollywood e nessuno dei suoi ex coniugi, anche se Frank Sinatra l’aiutò economicamente durante la malattia che la affliggeva.

RITO ORTODOSSO PER VUJADIN BOSKOV

by F. Terenzi / febbraio 14. 2019

I funerali dell’allenatore della Samp dello scudetto si sono celebrati con rito ortodosso vicino a Novi Sad, «la città più bella del mondo» come amava dire. Prima della cerimonia, al centro sportivo del Vojvodina, struttura a lui dedicata, sono stati letti i messaggi del presidente della FIFA e del presidente della Federcalcio serba. È sepolto nel cimitero di Bregec.

PETER FALK SEPOLTO A LOS ANGELES

by F. Terenzi / febbraio 13. 2019

L’indimenticabile tenente Colombo è morto nella sua villa di Beverly Hills. La figlia Catherine apprese della morte di suo padre dai media e fu bandita dai funerali. L’attore lasciò la maggior parte del patrimonio alla sua vedova Shera. È sepolto nel Westwood Memorial Park di Los Angeles e sulla lapide l’iscrizione recita: «Io non sono qui, sono a casa con Shera».

NESSUN FUNERALE PER JOHN LENNON

by F. Terenzi / febbraio 12. 2019

La salma dell’icona dei Beatles fu cremata due giorni dopo il decesso e le sue ceneri furono consegnate alla moglie, la quale scelse di non far celebrare alcuna cerimonia funebre. Ad oggi non esiste una tomba del musicista, tanto meno una lapide. Una parte delle sue ceneri sono state disperse in natura, gettate da Yoko Ono nell’Oceano Atlantico.

STEVE MCQUEEN CON LA BIBBIA

by F. Terenzi / febbraio 11. 2019

L’attore che era solito dire che «la vita è una truffa» e che negli ultimi anni aveva iniziato un viaggio spirituale che lo portò alla fede cristiana, è spirato con la bibbia tra le braccia presso la clinica messicana Juárez nel 1980 a soli 50 anni di età in seguito a due consecutivi attacchi cardiaci. È stato cremato e le sue ceneri disperse nell’Oceano Pacifico.

GRAN FOLLA PER GIUSEPPE VERDI

by F. Terenzi / febbraio 10. 2019

Per il compositore due funerali: il primo in forma privata con il feretro portato al Cimitero Monumentale di Milano lontano da occhi indiscreti. Un mese dopo, quando il corpo fu spostato nella cripta della Casa di Riposo per Musicisti, durante il tragitto vi fu grande partecipazione popolare: il corteo era così imponente che impiegò 11 ore per raggiungere Piazza Buonarroti.

GIUSEPPE ANATRELLI, IN SUA MEMORIA UN FILM

by F. Terenzi / febbraio 9. 2019

Morì prematuramente per via di un infarto all’età di 56 anni nella notte del 29 novembre 1981, nella sua casa partenopea di Viale Colli Aminei, dove risiedeva insieme alla sorella. Le sue spoglie riposano nel Cimitero di Poggioreale (NA). A lui venne dedicato il film “Fantozzi subisce ancora” del 1983, dopodiché il suo personaggio di Calboni verrà soppresso.

PIPPO CARUSO, IL CORDOGLIO DI BAUDO

by F. Terenzi / febbraio 8. 2019

L’ultimo saluto al maestro che per anni ha diretto le orchestre Rai di Roma e Milano, nonché autore del popolare jingle “Perché Sanremo è Sanremo”, si è tenuto con un funerale religioso nella chiesa di Santa Croce di Passo Corese, in provincia di Rieti, dove viveva. «Con lui se ne è andato un amico fraterno», ha commentato Pippo Baudo.

GASTONE MOSCHIN, FUNERALI IN UMBRIA

by F. Terenzi / febbraio 7. 2019

A dare l’annuncio della sua morte è stata la figlia con un post su Facebook. L’ultimo saluto all’attore è stato dato nella chiesa della Madonna del Ponte a Narni Scalo (TR), dove, insieme alla sua famiglia, Moschin si era trasferito e stabilito negli anni ’90. A scortare la bara, con sopra un cuscino di rose rosse, la moglie Marzia Ubaldi e la figlia Emanuela.

DANNY KIRWAN, CENERI AL FIGLIO

by F. Terenzi / febbraio 6. 2019

Tra i membri della prima e storica formazione dei Fleetwood Mac, inserito nella Rock and Roll Hall of Fame nel 1998, a dare l’annuncio della sua scomparsa è stato il leader della band Mick Fleetwood con un post su Facebook. Il cantante e chitarrista britannico è stato cremato e le sue ceneri sono state affidate al figlio per la conservazione in ambito privato.