by enrico.rombaldoni/ gennaio 15. 2019/ 0 Comments/ Curiosità

Per l’ultimo saluto all’attore e cabarettista noto a tutti per essere la “voce” italiana Woody Allen e per le sue imitazioni di Giulio Andreotti nel varietà “Il Bagaglino”, camera ardente in Campidoglio e funzione nell’adiacente basilica di Ara Coeli, dove il figlio Luca ha letto il saluto di un fan: «Come farò a ridere senza il tuo volto simpatico. Ciao piccolo grande comico». È sepolto al Verano di Roma.

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *