by enrico.rombaldoni/ marzo 2. 2019/ 0 Comments/ Curiosità

Per il sassofonista e direttore d’orchestra che viveva di musica e che anche gli ultimi giorni di vita agli amici ripeteva sempre: «Tranquilli, non muoio, vado solo a suonare da un’altra parte», i funerali sono stati organizzati nella collegiata di San Secondo ad Asti, e sono stati caratterizzati da una jam session realizzata dai musicisti della “Torino Jazz Orchestra”.

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *