UN BUSTO PER WILLIAM SHAKESPEARE

by F. Terenzi / ottobre 4. 2018

Su un muro vicino la sua tomba, un busto mostra il poeta inglese nell’atto di scrivere. Sulla lapide, nell’epitaffio è scritto: «Caro amico, per l’amor di Gesù astieniti dallo smuovere la polvere qui contenuta. Benedetto colui che custodisce queste pietre e maledetto colui che disturba le mie ossa». È sepolto nella Holy Trinity Church, la chiesa parrocchiale di Stratford.

RICHARD NIXON, FUNERALI DAVANTI CASA

by F. Terenzi / ottobre 3. 2018

Il funerale del 37esimo presidente degli Stati Uniti d’America si svolse in forma privata davanti la sua abitazione di Yorba Linda. Nonostante la sua esplicita disposizione di rifiutare i funerali di Stato, qualora fossero stati concessi, l’allora presidente Clinton, a sorpresa, ordinò di mettere a mezz’asta tutte le bandiere nazionali nel Paese e chiese che gli fossero resi gli onori militari.

UN GIARDINO PER DOROTHY PARKER

by F. Terenzi / ottobre 2. 2018

A 21 anni dalla sua morte, la NAACP (Associazione Nazionale per la Promozione della Gente di Colore) costruì un giardino nella sua sede di Baltimora dedicato alla memoria della scrittrice, giornalista e poetessa americana. Le sue ceneri, conservate nel giardino, sono accompagnate da questa scritta: «Scusatemi se faccio polvere».

JOHN WAYNE, TOMBA NASCOSTA

by F. Terenzi / ottobre 1. 2018

Funerale privato senza fiori ma con donazioni al Centro medico dell’UCLA per uno dei monumenti di Hollywood, assoluto dominatore dei film western americani. L’ubicazione della sua tomba al Pacific View Memorial Park di Newport Beach è stata tenuta nascosta per 20 anni, fino al 1999, per timore che attivisti contrari alla guerra del Vietnam potessero profanarla.

PETER USTINOV CELEBRATO DALL’UNICEF

by F. Terenzi / settembre 30. 2018

All’estremo saluto dell’attore, regista e ambasciatore dell’UNICEF, il direttore esecutivo del Fondo parlò in rappresentanza del Segretario generale delle Nazioni Unite Kofi Annan. Le sue spoglie sono sepolte in terra nel cimitero di Bursins, nel Canton Vaud, Distretto di Nyon (Svizzera). Sulla lapide, il messaggio: «Si prega di non calpestare l’erba».

PRIMO LEVI, SULLA LAPIDE UN NUMERO

by F. Terenzi / settembre 29. 2018

I funerali dello scrittore e chimico italiano si svolsero a Torino nel 1987 con il feretro portato a spalla da ex partigiani. Le sue spoglie riposano presso il campo israelitico nel Cimitero monumentale del capoluogo piemontese, dove sulla sua lapide è possibile leggere ”174517”, ossia il numero identificativo tatuato sul braccio durante la prigionia ad Auschwitz.

ALDO MORO, BARA VUOTA

by F. Terenzi / settembre 28. 2018

Le circostanze drammatiche della sua morte e la fermezza delle istituzioni repubblicane nel non trattare con i terroristi per la sua liberazione, fecero sì che la famiglia rifiutasse qualsiasi tipo di cerimonia pubblica. Per questo, durante il funerale, la bara era vuota. Alla cerimonia diverse migliaia di persone comuni rimasero assiepate fuori dalla chiesa.

LA LAPIDE SECONDO JOAN HACKETT

by F. Terenzi / settembre 27. 2018

Figlia di madre italiana e di padre irlandese, ha iniziato la carriera come fotomodella per poi, una volta attirata l’attenzione dei produttori cinematografici, divenire attrice negli anni ‘60. Scomparsa nel 1983, è sepolta all’Hollywood Forever Cemetery di Los Angeles, in California. Sulla lapide ha fatto incidere l’iscrizione: «Andate via, sto dormendo».

GEORGE BERNARD SHAW, CENERI NEL GIARDINO

by F. Terenzi / settembre 26. 2018

Lo scrittore, drammaturgo, linguista e critico musicale irlandese è stato cremato al crematorio di Golders Green a Londra; le sue ceneri sono state mescolate insieme con quelle di sua moglie e quindi disperse nel giardino di casa, nel quale, su una targa, ha fatto scrivere l’epitaffio: «Sapevo che se avessi aspettato abbastanza a lungo, qualcosa di simile sarebbe successo».

ROSE ROSSE PER GIANFRANCO FERRÈ

by F. Terenzi / settembre 16. 2018

Camera ardente semplice e addio in famiglia, a Legnano, tra la sua gente, gli amici veri, quelli dell’ infanzia e della scuola. La bara è stata condotta in chiesa coperta da un tappeto di rose rosse (il suo fiore preferito). Al termine della funzione, la salma è stata traslata nel cimitero della cittadina, dove già riposano il padre e la madre dello stilista.